02. April 2013 · Comments Off on Conto Corrente per Protestati – Informazioni Utili sull’Apertura · Categories: Banca e Conto Corrente

L’apertura di un conto corrente per protestati è un argomento sempre più discusso, si tratta della conseguenza della situazione economica attuale che ha portato a un aumento del numero di chi si trova in questa situazione.

Dei prestiti per i protestati e delle difficoltà per ottenerli abbiamo già parlato in passato, anche l’apertura di un conto corrente per protestati non è così semplice.

Anche se non esiste una legge che vieta l’apertura di un conto corrente da parte di chi è protestato, le banche solitamente non accettano questo tipo di operazione.
Il motivo è da individuare nell’obbligo, che hanno le banche, di tutelare il risparmio. Accettare un protestato, una persona che in passato ha avuto problemi con il pagamento di titoli di credito, significa esporre il sistema bancario a dei rischi.

Come detto in precedenza, non esiste però nessuna legge che impedisca l’apertura di un conto corrente da parte di chi è protestato.
Deve essere quindi la banca a valutare i singoli casi e decidere se il protestato ha le caratteristiche giuste per avere un conto corrente.
La banca richiede quindi determinati documenti, come la busta paga, e, dopo avere eseguito dei controlli, decide se permettere l’apertura del conto corrente.

Una soluzione è offerta dagli istituti di credito aderenti a PattiChiari. Diverse banche offrono infatti ai protestati la possibilità di aprire un conto corrente limitato.
Si tratta di un conto corrente che non prevede la concessione di strumenti come carte di credito, assegni e bancomat ma che permette di effettuare e riceve bonifici.

Un’alternativa al conto corrente per protestati è rappresentata dalle carte prepagate e dalle carte conto.
Le carte prepagate vengono infatti concesse facilmente dalle banche visto che non comportano particolari rischi. Il cliente può infatti utilizzare solamente il denaro che è stato caricato in precedenza sulla carta.
Le carte conto sono simili alle carte pagate ma si caratterizzano per la presenza di un codice iban, la conseguenza è che il possessore di questo strumento può non solo effettuare pagamenti, ma anche riceverli.
Si tratta quindi di una soluzione da considerare nel caso in cui l’apertura del conto corrente non fosse possibile.