10. December 2013 · Comments Off on Consolidamento Debiti – Come Funziona · Categories: Guide, Prestiti Finanziamenti

Il consolidamento debiti è un prodotto finanziario, proposto da quasi tutti gli istituti di credito e dalle banche, che consente di raggruppare i vari debiti in essere in un solo.

Si tratta sostanzialmente di una sostituzione dei tanti finanziamenti che una persona ha in essere con un solo finanziamento, capace di pagarli tutti e, molte volte, in grado anche di fornire ulteriore liquidità alla persona che lo richiede.

La grande comodità del consolidamento debiti è quella di non essere più affannati dalle miriadi di piccole e medie rate, magari dovute a tanti finanziamenti vecchi per i quali residua veramente poco da pagare. Il credito al consumo, infatti, se da un lato è molto comodo, dall’altro causa il frazionamento dei debiti nel tempo, per effetto del quale una persona può trovarsi anche con una decina di piccoli prestiti, tutti di esiguo ammontare ,che però rendono la vita difficiletra una scadenza e l’altra.

A questo si aggiunga che banche e finanziarie non vedono di buon occhio chi ha tanti finanziamenti aperti poiché cresce il rischio che, anche per una svista, ci si dimentichi di pagare una rata o la si paghi in ritardo. Quindi, nel caso avessimo tanti piccoli finanziamenti attivi e volessimo un nuovo prestito, facile che anche essendo buoni pagatori ci venga risposto di terminare prima di pagare i debiti in essere.

Ecco dunque che con il consolidamento debiti una banca o una società finanziaria si propone di pagare tutti i finanziamenti ancora in essere, sostituendo gli stessi con un proprio finanziamento molte volte di importo superiore rispetto ai precedenti, svolgendo quindi il consolidamento debiti anche il ruolo di vero e proprio nuovo finanziamento. Inoltre, il più delle volte, il consolidamento debiti consente anche di allungare la durata dei finanziamenti visto che si va a pagare il nuovo finanziamento in modo più dilazionato nel tempo e si consente quindi al risparmiatore di beneficiare di un alleggerimento delle rate mensili.

Ovviamente trattandosi di un nuovo finanziamento con importo e scadenze differenti dagli originari, cambierà anche il TAEG applicato dall’istituto finanziatore. Per comprendere dunque se il consolidamento debiti sia conveniente o meno, e quanto conveniente sia, si deve raffrontare il TAEG del nuovo finanziamento con quello dei finanziamenti in essere e da accorpare.

I requisiti per poter richiedere a una banca o a una società finanziaria il consolidamento debiti sono:

-Possedere un contratto di lavoro subordinato, ovvero possedere una busta paga, o essere lavoratori autonomi.

– Avere una storia creditizia regolare, quindi nessun protesto e nessun ritardo sul pagamento delle rate dei vari finanziamenti in essere.

-Avere un’anzianità lavorativa di almeno 6 mesi nel caso sia sia lavoratori subordinati, soglia che si alza a 1 anno nel caso di lavoratori autonomi.

Il consolidamento debiti rappresenta quindi uno strumento molto interessante.