16. July 2013 · Comments Off on Come Compilare un Assegno Postale · Categories: Banca e Conto Corrente

In passato abbiamo parlato dell’assegno circolare postale e dell’assegno vidimato postale, oggi vediamo come compilare un assegno postale.

Se avete un conto corrente postale, probabilmente vi è stato dato anche un libretto degli assegni. In caso contrario, potete richiederlo all’ufficio presso cui avete aperto il conto.

Un assegno postale è esattamente come qualunque altro assegno e ovviamente la sua compilazione segue le stesse regole della compilazione di qualunque altro assegno.

Se volete avere una traccia anche sul vostro conto corrente postale del pagamento dell’assegno a una specifica persona, come per tutti gli altri assegni, anche un assegno postale va compilato con la dicitura non trasferibile.

In questo modo, la persona a cui è intestato l’assegno non potrà girarlo a terzi e dovrà versarlo in un suo proprio conto corrente o cambiarlo direttamente allo sportello della vostra filiale. In un caso o nell’altro, resta traccia fisica dell’incasso dell’assegno da parte della persona a cui lo avete intestato.

Se vi chiedete come compilare un assegno postale non trasferibile, facciamo un breve riassunto. Innanzitutto vanno scritti sull’assegno il luogo di emissione e la data. Buona norma e riportare i dati anche nella matrice dell’assegno, che resterà a voi, in modo da poter avere traccia dell’assegno ed in modo da poter verificare se quel numero di assegno, con quell’importo, è stato incassato. Ricordiamoci che non possiamo emettere assegni a vuoto e che quindi se emettiamo un assegno, fino a che non è stato incassato dovrà essere nostra cura lasciare nel conto i fondi sufficienti a coprire l’assegno.

Inseriamo poi la cifra in numeri, nel formato XXXX,XX cioè  specificando anche le due cifre decimali, anche se sono pari a zero e compiliamo in lettere la parte della cifra, scrivendo solo la cifra intera ed aggiungendo il segno / seguito dalle due cifre decimali.

Ovviamente scriviamo il nome dell’intestatario in modo leggibile, firmiamo l’assegno e nella parte sottostante alla cifra che abbiamo scritto in numeri, tracciamo una barra diagonale per specificare che l’assegno non è trasferibile.

Compilare un assegno postale è quindi piuttosto semplice.