L’Inpdap permette una serie di vantaggi ai dipendenti pubblici che contribuiscono alla Gestione Separata del Credito.

Molto richiesti, ad esempio, sono i piccoli finanziamenti Inpdap riservati solo ai dipendenti pubblici. Pochi, però, conoscono un’altra opportunità, quella della vacanza studio Inpdap.

Prestiti InpdapLa vacanza studio può essere richiesta da ragazzi dai 7 ai 17 anni, direttamente online cliccando su Vacanza Valore sul sito dell’Inpdap. Dopo avere cliccato su questa sezione, dovrete cliccare su Procedura Domanda web Valore Vacanza. La domanda è disponibile solo da questa sezione, dopo una breve guida che spiega come compilarla.

I vincitori della vacanza saranno selezionati in base ad una graduatoria, che verrà resa nota sia sul sito dell’Inpdap, sia sul sito degli operatori di viaggi convenzionati con l’Inpdap. I vincitori otterranno una vacanza studio in Italia o all’estero con una quota di partecipazione agevolata in base al valore ISEE inserito al momento della domanda online. Una volta cliccato su OK, la domanda sarà direttamente inviata all’Inpdap, quindi non avrete bisogno di presentarvi agli uffici sparsi sul territorio nazionale. Oltre all’ISEE, vi verranno richiesti i documenti di riconoscimento dei genitori, i documenti che riguardano il parente iscritto all’Inpdap e il documento di identità del minorenne, se ha un’età superiore ai 14 anni.

Tutti questi documenti non vanno presentati, ma alcuni dati potrebbero essere richiesti sulla domanda, quindi è bene averli a portata di mano in caso di necessità. Verranno esclusi dal bando per la vacanza studio tutte le domande che arriveranno in ritardo rispetto ai termini presentati nei vari bandi, i bandi sono frequenti, quindi l’Inpdap non prevede proroghe. I bandi si trovano sul sito dell’Inpdap, quindi non avrete problemi se vorrete maggiori informazioni sui viaggi previsti nei prossimi bandi di assegnazione delle vacanze.