28. October 2015 · Comments Off on Differenze tra Azioni e Obbligazioni · Categories: Investimenti e Operazioni Finanziarie

Le azioni e le obbligazioni sono tra gli strumenti più utilizzati dagli investitori, è quindi importante conoscere le differenze.

Le azioni

Attraverso l’acquisto di azioni si diventa soci della società emittente. Ciò significa che l’azionista diventa proprietario di una frazione della società e la redditività attesa dall’investimento varia in base all’andamento dell’attività societaria, senza che sia garantita la restituzione del capitale investito o un rendimento minimo.
Le azioni si distinguono dalle obbligazioni in quanto il loro rendimento è variabile poiché dipende dai profitti realizzati dalla società. Il guadagno è perciò determinato dagli eventuali dividendi sugli utili che la società decide di distribuire ai soci e dall’eventuale incremento di prezzo dell’azione al momento della vendita.

Generalmente un’azione, a fronte di rendimenti potenzialmente maggiori, è generalmente più rischiosa di un’obbligazione in quanto il suo valore è maggiormente legato all’andamento economico e alle prospettive della società emittente e, quindi, soggetto a più forti oscillazioni; inoltre, in caso di scioglimento della società, gli azionisti vengono rimborsati con le disponibilità residue solo dopo che tutti i creditori esistenti (tra cui gli obbligazionisti) sono stati soddisfatti.

Tipologie di azioni

Azioni ordinarie

Costituiscono delle quote del capitale sociale e per esse non vi è scadenza. In più, i detentori di azioni ordinarie hanno un cosiddetto diritto residuale sul reddito e sul patrimonio della società. Gli azionisti ordinari, cioè, sono gli ultimi a essere soddisfatti nella distribuzione del reddito e in caso di liquidazione del patrimonio societario. Per questo motivo la possibilità di ottenere un guadagno è maggiore per i possessori di azioni ordinarie che per gli obbligazionisti, il cui guadagno è fisso e predeterminato. D’altra parte, poiché gli azionisti sono gli ultimi a essere soddisfatti nella distribuzione del reddito e del patrimonio, il rischio che sopportano è corrispondentemente superiore. Infine le società non sono tenute per legge a distribuire dividendi ai sottoscrittori di azioni ordinarie, a discrezione del consiglio di amministrazione della società.

Azioni privilegiate

Si differenziano da quelle ordinarie in quanto attribuiscono al titolare una preferenza (un privilegio appunto) sulla distribuzione degli utili e nel rimborso del capitale allo scioglimento della società. Le azioni privilegiate solitamente danno diritto a un dividendo prestabilito secondo una percentuale prefissata. Anche i diritti sul patrimonio aziendale, in caso di sua liquidazione, sono prefissati a un ammontare determinato. A fronte del privilegio tali azioni offrono al titolare un diritto di voto limitato rispetto ai titolari di azioni ordinarie. D’altro canto, come l’azione ordinaria, l’azione privilegiata è senza scadenza.

Azioni di risparmio

Sono emesse solo da società quotate e si differenziano dall’azione ordinaria principalmente per due caratteristiche: la prima è che i titolari di azioni di risparmio non hanno diritto di voto in assemblea ordinaria e in assemblea straordinaria; la seconda è che il detentore dell’azione di risparmio ha diritto a un dividendo maggiorato rispetto all’azionista ordinario.

Le obbligazioni

Acquistando un’obbligazione si diventa finanziatore, per un periodo prefissato, del soggetto che ha emesso il titolo.

Il soggetto emittente può essere uno Stato, un’ impresa o una banca.

Attraverso la sottoscrizione di tale titolo si acquista il diritto a ricevere periodicamente le cedole e il rimborso del capitale investito entro la scadenza.

Nel caso in cui si decida di vendere il titolo prima della sua scadenza, si potrà avere un guadagno o una perdita sul capitale investito, a seconda che il prezzo dell’obbligazione sia salito o sceso rispetto al prezzo iniziale. Il rischio di un mancato rimborso o di mancato pagamento degli interessi si verifica solo nel caso di dissesto finanziario della società emittente.

In Italia le obbligazioni sono tradizionalmente emesse da soggetti pubblici e in misura minore da imprese industriali. La differenza è importante perchè la tassazione è diversa. Per maggiori dettagli è possibile leggere questo articolo sulla tassazione delle obbligazioni su Leobbligazioni.com

Come abbiamo spiegato in questa guida, azioni e obbligazioni sono strumenti diversi e la scelta deve essere fatta in base alle proprie esigenze in modo da investire e guadagnare.