14. June 2018 · Comments Off on Come Finanziare le Piccole Spese · Categories: Prestiti Finanziamenti

Sempre più spesso sono le piccole spese a mettere in difficoltà le famiglie italiane costrette a dover fronteggiare aumenti su tutti i fronti. Non a caso le richieste di prestiti di piccola entità sono cresciuti notevolmente, nel corso degli ultimi anni. Si tratta di finanziamenti entro i 5 mila euro chiesti, generalmente, per far fronte a spese di carattere quotidiano che si fatica a fronteggiare con il solo stipendio.

Questi piccoli prestiti vengono richiesti, per lo più, per liquidità. Il vantaggio è quello di poter utilizzare il finanziamento in maniera completamente indipendente senza dover rendere conto alla banca o alla finanziaria della finalità.

Ma come funzionano, esattamente, questi prodotti e quali vantaggi possono offrire ai cittadini? Cerchiamo di fare il punto della situazione e vediamo quali sono i migliori istituti di credito che offrono i prestiti più convenienti.

Piccoli prestiti: come funzionano
Per prima cosa bisogna dire che i piccoli prestiti possono essere richiesti anche senza garante e in tempi piuttosto brevi (solitamente vengono erogati in 2-3 giorni lavorativi). Essendo il capitale erogato molto ridotto l’istituto di credito non richiederà particolari garanzie, salvo, ovviamente, problematiche legate a protesti e segnalazioni in crif di cui parleremo più avanti in questo articolo.

Per poter richiedere questa tipologia di credito è sufficiente presentare il proprio documento d’identità, i documenti relativi al reddito (quindi a seconda della propria situazione, busta paga, cud, cedolino della pensione, ecc.) e un estratto conto bancario. Quest’ultimo documento viene richiesto solo da alcune banche ma è meglio averlo sempre con se per evitare inutili allungamenti nei tempi di erogazione del finanziamento.

Per avere maggiori informazioni tecniche consigliamo di leggere questa guida su come funzionano i piccoli prestiti.

Piccoli prestiti: quali sono i più convenienti?
In questo momento i tassi di interesse sui finanziamenti sono molto convenienti e, pertanto, chiedere un prestito è molto meno costoso di quanto non fosse solo fino ad un anno fa. Detto questo cerchiamo di capire quali sono i migliori prodotti del momento:

Piccoli prestiti Findomestic, questa importante finanziaria propone dei finanziamenti per dipendenti pubblici, privati e per pensionati con un tasso promozionale inferiore al 7% (siamo intorno al 6,7% per l’esattezza). Si tratta di un finanziamento non finalizzato, quindi può essere utilizzato per far fronte a qualsiasi spesa. Per dettagli è possibile seguire questa guida sul servizio clienti Findomestic su Numeriassistenza.com e contattare l’azienda.
Piccoli prestiti Unicredit, oltre ad essere il secondo gruppo bancario italiano Unicredit è un istituto di credito che propone finanziamenti con condizioni di erogazione davvero molto convenienti. I tassi di interesse sono competitivi e il capitale viene erogato in tempi molto rapidi.
Piccoli prestiti Agos Ducato, anche Agos Ducato offre dei finanziamenti davvero molto interessanti rivolti a tutte le categorie di lavoratori. I tassi di interesse sono nell’ordine del 7%, quindi molto convenienti rispetto a quanto offre il mercato.
Piccoli prestiti: cosa fare se sono protestato?
Anche chi è protestato o segnalato in centrale rischi come cattivo pagatore può accedere al credito. Se si ha una busta paga o una pensione di anzianità, ad esempio, si può ricorrere alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

In questo caso il tuo datore di lavoro tratterrà una quota del tuo stipendio ( o della tua pensione nel caso dell’inps) per versarlo alla banca come rimborso della rata mensile. Ovviamente la quota di stipendio trattenuta non può essere superiore al 20% del proprio reddito. In questo modo anche chi ha subito un protesto o è segnalato come cattivo pagatore può ottenere un piccolo prestito in maniera veloce e conveniente.