14. Febbraio 2020 · Commenti disabilitati su Come Farsi Rimborsare il Biglietto in Caso di Ritardo del Treno · Categorie:Altro

Tramite questa guida, imparerete a richiedere il rimborso di un biglietto ferroviario in caso di ritardo del treno. Poiché molte volte, a causa del maltempo o di problemi sulla linea ferroviaria, i treni hanno decine e decine di minuti di ritardo, potete richiedere fino al 50 % di rimborso del biglietto. Ecco come.

Per prima cosa, dovete verificare se avete diritto al bonus di viaggio o meno. Quindi controllate l’orario di partenza e l’orario di arrivo sul vostro biglietto e, se avete una delle seguenti condizioni, potete richiedere un rimborso. Il rimborso viene effettuato: su treni Eurostar, in caso di ritardi superiori a 25 minuti; su treni Intercity, per ritardi superiori a 30 minuti; per i treni espressi, infine, con ritardi superiori a 60 minuti.

Trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio, si può verificare se si ha diritto al bonus presso tutte le biglietterie, il self-service, Internet e call center. Si può richiedere alle biglietterie o alle agenzie di viaggio convenzionate, consegnando il biglietto, il rilascio di un bonus nominativo o, direttamente, l’emissione di un nuovo biglietto per un importo pari al bonus spettante.

Il viaggiatore ha 12 mesi a disposizione per richiedere il bonus. Il bonus ha una validità di 12 mesi dall’effettuazione del viaggio. Il bonus è pari al 50% dell’importo del biglietto per treni Eurostar, al 30% per treni Intercity, al 20% per treni espressi. Calcolando una spesa di 100 € ed un ritardo di 25 minuti, possiamo quindi avere un rimborso di 50 €.

Il rimborso può essere chiesto
-Compilando il modulo presente sul sito di Trenitalia.
-Chiedendolo all’agenzia presso cui si è acquistato il biglietto.
-Presso una qualsiasi biglietteria di Trenitalia.
-Chiamando il call center di Trenitalia, qualora il biglietto sia stato acquistato telefonicamente, seguendo questa guida sul reclamo Trenitalia.

Chiedere il rimborso è quindi molto semplice.