17. November 2013 · Comments Off on Carte Prepagate per Minorenni · Categories: Carte di Credito, Guide

Le carte prepagate per minorenni sono delle vere e proprie carte prepagate che possono essere utilizzare da minori di età, solitamente dai 10 o 14 anni in su. Questa tipologia di carte di credito per minorenni esistono da parecchi anni però il loro utilizzo si è diffuso solo ultimamente, di pari passo con la maggiore diffusione dei sistemi di pagamento elettronici, e grazie anche a una riscoperta degli indubbi vantaggi che questo strumento finanziario possiede.

Le carte prepagate per minorenni devono sempre essere richieste dai genitori, ai quali viene rilasciata e sotto la cui responsabilità il minore dovrà usarla, i genitori infatti si fanno garanti del rispetto da parte del minore delle condizioni di contratto. Rispetto a una carta di credito ordinaria, la carta prepagata per minori solitamente hai dei limiti di utilizzo definiti e contenuti che non consentono al minore di spendere più di una determinata quantità di denaro solitamente stabilita dai genitori n sede di emissione della carta.

Questi strumenti consentono di acquistare in tutti i negozi convenzionati con il circuito sul quale operano, per esempio Visa o Mastercard, oppure di prelevare contanti presso gli ATM convenzionati, sia in Italia che all’estero.

Le carte prepagate per i minorenni, dicevamo, presentano indubbi vantaggi, tra questi il fatto che il minore può uscire di casa senza denaro, eliminando rischio di furti. In caso di perdita o furto della carta, inoltre, sarà possibile bloccarla limitando così eventuali prelievi o spese non autorizzate. Non solo, controllando l’estratto conto della carta, di solito disponibile anche online in tempo reale, il genitore potrà avere un dettaglio di come il figlio stia spendendo il denaro, monitorando le singole voci di spesa e potrà peraltro anche controllare l’andamento complessivo delle spese. A questo aggiungiamo che in tutti quei casi in cui il figlio fosse lontano, per esempio in occasione di una gita o di un periodo di ferie, e avesse bisogno di denaro sarà possibile inviarglielo semplicemente ricaricando la carta.

Le ricariche sulla carta dovranno essere eseguite da maggiori di età, solitamente dai genitori stessi. Non è un obbligo collegare le carte prepagate per minori a un conto, le stesse potranno anche essere rilasciate senza conti correnti di riferimento, a seconda dalle offerte delle varie  banche.

Tra gli ulteriori vantaggi, oltre quelli già citati, aggiungiamo una funzione educativa del minore nei confronti dei sistemi di pagamento moderni, mentre il principale svantaggio è il costo. Ogni istituto proporrà questo prodotto a un costo differente che dovremo valutare particolarmente quanto a spese di emissione, per ricarica e  per prelievo ATM. Generalmente inoltre è previsto un canone annuo o mensile, compreso quasi sempre nel costo di emissione per il primo anno.

Tra le principali proposte di carte prepagate per minori disponibili sul mercato ci sembrano particolarmente interessanti le proposte di Poste Italiane e di Banca Popolare.

Postepay junior è una carta di credito Visa prepagata per minorenni di età compresa tra i 10 e i 18 anni che si può richiedere e ritirare in tutti gli uffici bancoposta alla presenza di un adulto. I costi applicati saranno gli stessi della postepay ordinaria e le ricariche comportano l’addebito di una commissione pari a 1 euro.

Banca Popolare invece propone le carte prepagate Mastercard per minorenni One More Orange e My One More Orange, questa ultima personalizzabile in aspetto grafico e colori, prive di costi di emissione e che prevedono un costi di ricarica di 2.5 euro per ogni operazione.