23. March 2015 · Comments Off on Come Scrivere una Lettera di Dimissioni Senza Preavviso · Categories: Lavoro

Oggi spieghiamo come scrivere una lettera di dimissioni senza preavviso.

In base a quanto previso dai contratti collettivi di lavoro nazionale, che regolano il rapporto tra datore di lavoro e dipendente, un lavoratore assunto a tempo indeterminato che vuole rassegnare le dimissioni deve comunicarlo all’azienda con un preavviso stabilito dal contratto.
In alcuni casi il lavoratore non può pero rispettare il periodo di preavviso, una situazione comune è quella in cui ha trovato un nuovo lavoratore e deve accettare l’offerta in tempi rapidi.
In situazioni di questo tipo si hanno le dimissioni senza preavviso.

Il mancato rispetto del periodo di preavviso raappresenta causa di inadempienza contrattuale da parte del lavoratore.
Il datore di lavoro ha quindi la possibilità di ottenere un risarcimento per i danni ricevuti.
L’indennità per il mancato preavviso è variabile e risulta essere rappresentata dall’importo delle retribuzioni che sarebbero spettare al lavoratore durante il periodo di preavviso non lavorato.

Per questo motivo è importante cercare di raggiungere un accordo con il proprio datore di lavoro.

Le dimissioni devono essere date in forma scritta, tramite una lettera di dimissioni.
Scrivere una lettera di dimissioni senza preavviso è piuttosto semplice.
Per velocizzare l’operazione è possibile utilizzare questo modello di lettera di dimissioni senza preavviso presente sul sito Letteradidimissioni.net.

La lettera deve contenere alcuni elementi come i dati del lavoratore, i dati del datore di lavoro, la volontà di terminare il rapporto lavorativo, la data di decorrenza delle dimissioni, la data dell’ultima presenza in azienda, la data di spedizione, la firma del lavoratore e lo spazio per la firma del datore di lavoro.

Il linguaggio deve essere ovviamente cortese e non è necessario indicare i motivi della dimissioni.

Il consiglio è comunque quello di cercare sempre di trovare prima un accordo con il datore di lavoro.